Cerca:


Itinerario 8:
Scudellate – S. Antonio – Monte Generoso – Nadig – Roncapiano – Scudellate

Carta sinottica

Itinerario 8

 707 m

4 h

8.8  km

Dati tecnici

In corrispondenza della fermata dell’autopostale a Scudellate si trovano le indicazioni escursionistiche per Erbonne e il Monte Generoso. Seguendole, si attraversa il paese per giungere alla chiesetta di S. Maria. La si aggira passando sul retro e si sale al cimitero e all’edificio della dimessa dogana delle Guardie di confine. Da qui inizia la mulattiera che si addentra nella valle percorsa dalla Breggia, in direzione di Erbonne. In pochi minuti si giunge alla cappella di S. Antonio poco oltre la quale si distacca, sulla sinistra, il sentiero segnalato per l’Alpe di Sella e il Monte Generoso

Lo si imbocca e si sale zigzagando fino al ben restaurato roccolo di Merì. 

Dal roccolo inizia la dura salita che porta sino ai due gruppi di edifici diroccati dell’Alpe di Sella. Ma non è che l’aperitivo! 
Dall’alpe si sale di petto un ripido ed impegnativo costone seguendo un sentiero che lambisce il confine con l’Italia, evidenziato, a tratti, da uno sgangherato muro di cinta. La dura ascesa ha come tappa intermedia dei pannelli escursionistici che segnalano la deviazione per Piana e Roncapiano.
L’escursione continua, invece, in direzione del Generoso … e non siamo che al secondo. 

La frutta arriva con un deciso strappo che porta ad una piccola sella dove viene servito il dolce: l’ultimo duro dislivello che termina al punto quota 1589. Da qui il sentiero diviene, finalmente, più dolce e si iniziano a scorgere in lontananza gli edifici del Monte Generoso che si raggiungono in pochi minuti. Dopo una meritata pausa inizia la discesa seguendo le indicazioni per Bellavista e Scudellate. Si passa a lato di una nevèra e si imbocca l’ampio sentiero che discende in direzione della Bellavista fino a trovare, sulla sinistra, la deviazione per Roncapiano e Scudellate

Il sentiero continua la sua discesa giungendo all’Alpe Gènor: un gruppo sparpagliato di edifici rurali, in parte diroccati, tra i quali si notano le strutture di alcune nevère. 
Dall’Alpe Gènor si discende la ripida costa che porta a Roncapiano da dove, seguendo la strada carrozzabile, si ritorna a Scudellate.

(foto ©  M.Colombo)

Rustici:
Alpe di Sella


(foto ©  M.Colombo)

Alpe Génor: 
rustici e nevéra